copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Audero alla Juventus: i pro e i contro


Audero sarebbe un investimento giusto per la Juventus?


Dopo il saluto di Buffon, la Juventus dovrà, ovviamente, guardarsi attorno per il posto di secondo portiere.

La filosofia degli ultimi anni sui portieri è stata chiara: il secondo portiere deve essere quasi al livello del primo portiere. Lo abbiamo visto quando Szczesny faceva la riserva di Buffon nella stagione 2017-2018, lo abbiamo visto quando la Juventus ha deciso di puntare su Perin affiancandolo allo stesso polacco, lo abbiamo visto quando Buffon è ritornato alla Juventus per fare il vice-Szczesny.


Il secondo portiere, quindi, nella Juventus ha un'importanza elevata. Questa figura non è vista solo come "il portiere che gioca in Coppa Italia", ma anche come un portiere che dovrà fare più partite anche in Serie A e, in caso di infortuni o squalifiche, anche nelle competizioni europee.

Andiamo a vedere le presenze dei secondi portieri degli ultimi anni: 2017-2018: Szczesny, 21 presenze stagionali (complice un infortunio di quasi 2 mesi di Buffon)

2018-2019: Perin, 9 presenze stagionali (complici i suoi infortuni)

2019-2020: Buffon, 15 presenze stagionali

2020-2021: Buffon, 13 presenze stagionali (ad ora 15/05/2021)

Teniamo in considerazione, quindi, che il secondo portiere debba fare più di 10 partite da titolare. Le partite totali di Coppa Italia sono 5: ottavi e quarti di finale con 2 partite totali, 2 partite di semifinale e la finale. Ovviamente bisogna conquistare la finale con le vittorie.


Audero potrebbe fare, quindi, il secondo portiere della Juventus?


In questa operazione ci sono dei "pro" e dei "contro" che vorrei analizzare.


PRO: La questione che salta subito all'occhio riguarda, ovviamente, la questione dei calciatori del vivaio e delle liste. Audero, infatti, è un cosiddetto CTP ("Club Trained Player", i calciatori cresciuti nel vivaio) e come ben sappiamo sia nella lista della Serie A che della Uefa c'è il bisogno assoluto di avere un tot di CTP.

Ad ora la Juventus può contare solo su Pinsoglio. Con Audero in rosa la Juventus potrebbe, quindi, contare su un calciatore in più.


Un'altra questione favorevole riguarda il valore di Audero. Se nella scorsa stagione il portiere della Sampdoria non ha avuto un rendimento elevato, in questa lo ha alzato in modo netto.

Essendo un classe 1997, la Juventus potrebbe anche decidere di crescerlo in casa per poi, eventualmente, decidere di rimpiazzare Szczesny qualora Audero dovesse dimostrare di meritare davvero la maglia numero 1 bianconera.


A questi "pro", però, vanno aggiunti i "contro".

CONTRO: Il 16 marzo 2021 il portiere della Sampdoria ha rinnovato il proprio contratto con i blucerchiati fino al 2026. Il costo del cartellino per comprare Audero sarebbe, quindi, elevato sia perché la Sampdoria può contare sulla durata del contratto e sia perché la Sampdoria vorrà sicuramente non solo vorranno recuperare la spesa totale del cartellino di Audero (21 milioni totali) ma vorranno anche guadagnarci vista la valorizzazione effettuata con il portiere.


Altra questione da valutare riguarda il rischio di bruciare Audero. Prendendolo alla Juventus (per una cifra elevata) per tenerlo principalmente in panchina è un rischio e, in caso Audero non dovesse dimostrare di essere pronto per essere il primo portiere, ci sarebbe il problema di non essere riusciti a valorizzare Audero. Lo stesso portiere della Sampdoria si è posto come obbiettivo quello di raggiungere la Nazionale e, ovviamente, non giocando, le possibilità diminuiscono visto anche la quantità di grandi portieri italiani su cui Mancini può contare.

Lo stesso Audero dovrebbe decidere se continuare il proprio percorso di crescita da titolarissimo nella Sampdoria o se rischiare letteralmente indossando la casacca bianconera. É vero, alla Juventus crescerebbe tantissimo allenandosi con i tanti campioni della rosa e con i preparatori dello staff, ma poter disputare poche partite è comunque una questione da non sottovalutare.

"Pro" e "contro" perfettamente equilibrati.


La minima questione potrebbe cambiare letteralmente tutto.