copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

I calci d'angolo dell'Italia


Sono tante le domande che sono nate dopo aver visto i calci d'angolo dell'Italia.


In Italia (tra i tifosi e gli appassionati) non c'è una grande stima nei confronti dei calci piazzati. In tanti pensano che crossare subito al centro sia sempre la soluzione giusta. In tutto ciò, però, non viene considerato il fatto che gli allenatori devono tener conto di tante questioni per i calci d'angolo.


Nel caso della Nazionale Italiana c'è assolutamente da considerare il fatto che, nella partita contro la Bosnia (18/11/2020) l'Italia avesse avuto solo Acerbi, Bastoni e Belotti come saltatori e come calciatori bravi nei colpi di testa. Il resto della squadra è composto da bravi palleggiatori.

BATTUTA CALCIO D'ANGOLO:

Berardi dialoga con Locatelli, ha in sostegno Jorginho, e passa la palla ad Insigne. L'Italia, in quel momento, ha più calciatori fuori area che dentro l'area.

Insigne la ripassa a Berardi che tenta l'1vs1 contro il difendente della Bosnia. Nel frattempo Jorginho dà sempre sostegno a Berardi e Locatelli inizia ad entrare in area di rigore.

Berardi la ripassa ad Insigne che gira da Emerson. In area di rigore, in questo momento, ci sono i 3 calciatori forti fisicamente (Acerbi, Bastoni e Belotti) più Locatelli, quindi uno in più rispetto a prima.

Barella, che dalla posizione di fuori area va sull'esterno, va a dialogare con Insigne ed Emerson. Nel frattempo al gruppo dei calciatori dentro l'area di rigore si aggiunge anche Berardi.

Tuttavia Insigne decide di ritornare nell'altro lato e di passare la palla a Jorginho. Nel frattempo la fase difensiva della Croazia non è proprio ottimale.

Berardi si inserisce nel corridoio lasciato libero dai calciatori della Bosnia e Jorginho lo serve ma, purtroppo, scivola e non riesce a dare la giusta forza al pallone. Berardi si sarebbe ritrovato a tu per tu con il portiere ma a causa della caduta di Jorginho non ce l'ha fatta.