copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Il mancino di Manuel Pasqual


Quando si parla di migliori mancini si parla, molto spesso, di attaccanti. Ma perché escludere Manuel Pasqual dal discorso?


Nonostante Pasqual abbia giocato da difensore esterno (a sinistra), l'ex capitano della Fiorentina può comunque contare su un bottino legato ai "bonus" (gol e assist) di tutto rispetto. Pasqual non era di certo quel calciatore che viene ricordato più per la fase offensiva che per la fase difensiva. Pasqual viene ricordato soprattutto per essere un difensore esterno molto completo e affidabile in entrambe le fasi di gioco.


Nonostante i tanti calciatori che sono passati dalla Fiorentina, nonostante i buonissimi tiratori su cui poteva contare la Fiorentina, Pasqual è stato uno di quelli che appoggiava la palla a terra per calciare i calci piazzati: punizioni dirette, punizioni indirette, calci d'angolo.

I dati della carriera di Pasqual dicono che in 570 partite tra i professionisti Pasqual abbia fatto 20 gol e 62 assist. Nella media ha 1 assist ogni (circa) 9 partite, da difensore esterno. Se escludiamo la prima parte della carriera con Arezzo e Treviso, la media scende a circa 1 assist ogni 7 partite. Media che ha tenuto anche in Nazionale con un assist in 11 partite (di cui solo 3 partite intere).


La miglior stagione in cui fece bene in Serie A in termini di assist fu la stagione 2012-13 dove realizzò non solo 7 assist ma anche 2 gol (quasi in doppia cifra tra gol e assist quindi).

Il boom lo fece in Serie B, con l'Empoli, nella stagione 2017-18 con 4 gol e 13 assist.

In Nazionale è stato Antonio Conte a dare più fiducia all'ex capitano della Fiorentina, anche se questo, purtroppo per Pasqual, non è stato necessario per portarlo all'Europeo del 2016.

Conte utilizzava degli esterni che dovevano saper giocare in una difesa a 5. E Pasqual, come dimostrato nel club, era uno di quei calciatori che andavano bene.

Tuttavia Pasqual ha comunque disputato 4 partite nelle qualificazioni per gli Europei. E proprio nel suo esordio della qualificazione per gli Europei, Pasqual ha realizzato un assist.


Era il 9 settembre del 2014 e l'Italia di Antonio Conte veniva ospitata dalla Norvegia.


Pasqual subentra al 61' al posto di Darmian ed esattamente dopo un minuto realizza il suo primo assist con la maglia dell'Italia.

L'Italia prova uno schema in cui Pasqual deve crossare al centro. Lo schema riesce e Pasqual ha tempo e spazio per crossare. Il pallone finisce sulla testa di Bonucci che insacca e realizza il gol del 2-0.