• Mondo Calcistico

Il Mercato che Farei: - Acquistare dalle retrocesse


Tre squadre retrocesse, calciatori che potrebbero ancora fare comodo in Serie A.


Purtroppo è la parte che meno piace a chi retrocede ma può capitare che ci siano calciatori che giocano in queste squadre che possano ritornare utili nuovamente in Serie A. Chi per la loro esperienza, chi perché sono giovani da lanciare, chi anche per poter fare la riserva.


Ed ecco che ho deciso di prendere qualche calciatore che vedrei ancora in Serie A.

Preciso che non sto prendendo tutti i calciatori di livello ma solo quelli che vedrei nel massimo campionato. Quindi ci saranno calciatori che, a mio parere, vedrei meglio all'estero, per esempio. Calciatori che in Serie A non avrebbero la possibilità di giocare.

Calciatori che potrebbero decidere di rimanere in Serie B.


Ovviamente verranno considerate Venezia, Genoa e Cagliari.

VENEZIA


  • Gianluca Busio.

Comprato nell'estate 2021 per 6 milioni (fonte transfermarkt) dal Kansas City, il classe 2002 ha il contratto in scadenza nel 2024, quindi tra 2 anni.

Il centrocampista ha dimostrato di poter tenere la categoria nonostante qualche alto e basso.

Buona proprietà di palleggio, buona parte atletica e una posizione da definire sempre di più.


Ad ora lo vedrei meglio o come mezzala o in un centrocampo a 2.


Vedrei due squadre che potrebbero investire su di lui.

La prima è la Sampdoria di Giampaolo (qualora dovesse restare). L'allenatore potrebbe decidere di metterlo mezzala del centrocampo a 3 potendo alzare il livello qualitativo senza perdere il fattore "corsa".

Proprio Giampaolo riuscì a valorizzare due giovani centrocampisti: Praet e Linetty. Caratteristiche diverse, ma una propensione nel farli crescere decisamente alta.


Altrimenti lo vedrei molto bene nel Bologna, qualora ci debbano essere delle cessioni eccellenti a centrocampo.

Ovviamente il riferimento è a Schouten, Svanberg e Dominguez.

Quest'anno il Bologna ha giocato sia con 2 centrocampisti e sia con 3.

Oltretutto il percorso giovani è molto importante per la società che ha fatto emergere e crescere tanti calciatori.

GENOA



  • Johan Vasquez

Tra prestito e riscatto, secondo transfermarkt, si parla di 4 milioni totali.

Un difensore che è riuscito a trovare continuità sulla fascia ma che ha giocato e sa giocare anche al centro.

Tutto sommato proprio nel Genoa ha avuto un buon rendimento.


Per questa sua predisposizione nel saper andare in avanti (non mi riferisco solo alla fase offensiva), mi piacerebbe vederlo in una difesa a 3 e, più precisamente, nell'Hellas Verona. Una squadra che negli ultimi anni ha valorizzato tanti calciatori.


Si parla di un classe 1998, 24 anni quest'anno. L'anno prossimo sarà la sua seconda esperienza in Serie A. Penso possa essere un buon investimento.


  • Andrea Cambiaso

Non lo scriverò perché arriverà un articolo totalmente dedicato a lui.


  • Nikola Maksimovic

Classe 1991, 31 anni da fare quest'anno (novembre), difensore che quest'anno ha saltato tante partite per infortunio.

Maksimovic ha bisogno di trovare continuità e, quindi, servirebbe a delle squadre che hanno bisogno della sua esperienza.


Per rimanere a Genova, ci sarebbe proprio la Sampdoria che, in difesa, potrebbe vedere la partenza di Yoshida. Da capire anche se Giampaolo è convinto di Alex Ferrari.

Allo stesso tempo penso alla Salernitana che potrebbe dare ancor più esperienza al reparto difensivo.

A seconda di qualche cessione, ci sarebbero pure Udinese e Bologna.


A mio parere la sua unica difficoltà sarà recuperare a livello fisico. Da lì, trovare continuità.

CAGLIARI


  • Alessio Cragno

In Serie A abbiamo dei portieri molto validi. Non solo tra le prime della classe ma anche tra le ultime.

Se devo pensare ad una squadra in cui Cragno potrebbe prendere il posto da titolare sarebbe il Torino, il problema sarebbe doversi adattare ad un modello di gioco che impone il dover stare attento nel proteggere la profondità e nell'essere preciso nei lanci lunghi per gli attaccanti. Aspetti che non sono la parte migliore di Cragno.


Direi anche la Fiorentina ma ad Italiano piace molto giocare con il portiere bravo con i piedi e Cragno non lo è.


Allo stesso tempo mi viene difficile pensare che una squadra che gioca in Champions League possa volerlo come primo portiere.

Le squadre che si sono qualificate in Europa League sono le romane.

L'attuale portiere del Cagliari non è il prototipo del portiere ideale di Maurizio Sarri.

Mourinho, invece, ha deciso di investire fortemente su Rui Patricio e dubito possa metterlo da parte dopo un anno (un buon anno).


  • Razvan Marin

Per le potenzialità che ha, lui potrebbe ambire a squadre di livello.

Lo vedo perfetto, ad esempio, a livello tattico, nel gioco posizionale dell'Inter di Simone Inzaghi.

Ma lo vedo molto bene anche nella Lazio di Sarri in cui poter essere letale sia con il pallone e sia senza.

Due squadre che hanno bisogno di qualità e intensità, questioni in cui Marin è forte.


Il problema è che il centrocampista del Cagliari non è riuscito ad esplodere definitivamente, nonostante la proprietà tecnica, tattica e atletica.


Sarei anche curioso di vederlo nella Fiorentina, anche se non è certo tra le squadre che corrono di più in Serie A.


  • Gaston Pereiro

La sua collocazione può creare problemi, ancor più se nel reparto c'è Joao Pedro che, anche se segna tanto, è più considerabile come una seconda punta.

Trequartista centrale? Potrebbe faticare nel giocare costantemente spalle alla porta.

Attaccante esterno? Potrebbe faticare nel trovare il giusto passo.


Beh, esiste la via di mezzo.

In Serie A questa via di mezzo ci viene fatta vedere principalmente dal Torino di Juric e dall'Hellas Verona (prima di Juric e poi di Tudor). Avete presente quei due trequartisti alle spalle della prima punta? Ecco, a mio parere Pereiro sarebbe perfetto proprio a destra, visto che si esalta nel giocare a piede invertito (essendo un mancino).


L'Hellas Verona ha, ad ora, Antonin Barak. In caso di sua permanenza non avrebbe molto senso prendere Pereiro. In caso di sua partenza, però, ci potrebbe stare.

Nel Torino, invece, ci potrebbe essere una rivoluzione in attacco e, a mio parere, Pereiro potrebbe fare bene proprio con Juric. Ancor più se migliorerà la fase difensiva.


  • Raoul Bellanova

Preciso che, ad ora, il difensore esterno non è di proprietà del Cagliari. Ma la società sarda, volendo, potrebbe riscattarlo.

Bellanova, infatti, è in prestito con diritto di riscatto fissato a 700.000€ (fonte transfermarkt).


Dopo la sua esplosione, quella cifra risulta decisamente bassa e il Cagliari potrebbe avere l'interesse nel generare una plusvalenza e incassare qualche soldo.


Preferirei, però, che Bellanova trovasse una squadra in cui giocare con continuità.

Vedrei due squadre in particolare.


L'Udinese in caso di cessione di Molina.

Il Bologna, anche se hanno comprato Kasius, un giovane 2002, che è costato 3 milioni a gennaio (fonte transfermarkt).


Entrambe le squadre giocano con la difesa a 5 e potrebbe garantirgli continuità.