top of page
  • Immagine del redattoreMondo Calcistico

Il Mercato che Farei: Asensio


A quanto pare Marco Asensio ha deciso di lasciare il Real Madrid. Ah, a parametro zero. Quale potrebbe essere, quindi, la sua nuova squadra?

In questo articolo non parlerò esclusivamente di tattica ma farò tante considerazioni sulla sua situazione e su quella di tante squadre che potrebbero cercarlo. Era il 24 luglio del 2019 e Asensio rimediò la rottura del legamento crociato. Un ragazzo di 23 anni che era pronto all'esplosione definitiva. Da lì in poi il suo "declino". Termine decisamente sballato per la sua situazione perché il suo declino non è legato al rendimento del calciatore, quanto al minutaggio avuto da quel 2019 ad oggi. L'attaccante ha giocato meno di quanto ci si aspettava ma è riuscito comunque a farsi notare con bellissime giocate. E si sa, al Real Madrid c'è poco da aspettare. Ancor più se in questi anni sono emersi due calciatori come Vinicius Jr. e Rodrygo. Ma possiamo aggiungere anche Valverde che è stato usato spesso da Ancelotti come attaccante esterno destro.


Se consideriamo questa stagione, Asensio in campionato ha realizzato 9 gol in 1402 minuti. 1 gol ogni 156 minuti. In Champions League 3 gol in 314 minuti. 1 gol ogni 105 minuti. Ah, e stiamo parlando di un fantasista, di un attaccante esterno che sa anche giocare per vie centrali. Non proprio di un bomber puro.


Parliamo di un calciatore apprezzato da Mister Ancelotti, apprezzato dall'ambiente. E anche lui gioca in un top team, in una società che gli dà un buonissimo ingaggio e lui sembra incidere comunque. Ma perché questo eventuale saluto dal Real Madrid?


Parliamo di un classe 1996, un calciatore che negli ultimi anni ha visto tanta panchina e che, probabilmente, ha deciso di cambiare squadra per giocare di più. Anche abbassare il livello ma essere importante, un titolare. Magari c'è anche un pensiero per la Nazionale Spagnola.


Quali sono, quindi, le squadre che potrebbero cercarlo?

JUVENTUS


Da gennaio faccio un unico ragionamento: se Di Maria lasciasse davvero la Juventus, chi sarebbe il suo sostituto ideale? Per me proprio Asensio. Dalle voci che stanno uscendo, l'attaccante argentino sembra che debba lasciare i bianconeri.


Come scritto prima, a mio parere Asensio è il sostituto ideale di Di Maria per vari motivi. Entrambi i calciatori sono completi, sanno dare il meglio di sé in parecchie condizioni. Sia con campo aperto (grandi spazi) sia contro squadre chiuse (spazi piccoli). Entrambi mancini. Entrambi sanno partire larghi ma anche partire più centrali. Sanno giocare a destra e a sinistra, sanno giocare al centro. I punti a favore sono sicuramente tanti, ancor più se includiamo l'attaccante centrale. Trarre beneficio da Asensio è facile. Che si giochi con un tridente o che si giochi con una coppia.


I punti a sfavore sono legati alla grande incognita bianconera. In quale competizione europea si giocherà (se la giocherà)? Quale è la disponibilità economica nell'accettare il suo ingaggio? Per quest'ultima pesa assolutamente il fatto di essere un parametro zero. Nessuna spesa per il cartellino (per acquistarlo dal Real Madrid) ma sicuramente una grande asta in cui i soldi devono necessariamente essere tanti.

MILAN


Messias Jr. si è dimostrato un buon gregario. Saelemaekers un calciatore che deve ancora esplodere. Mister Pioli ha deciso di usare Bennacer sulla trequarti (centrale) e dirottare Diaz a destra. In attesa di capire cosa succederà sul riscatto di quest'ultimo (ad ora ancora di proprietà proprio del Real Madrid), probabilmente il Milan sta cercando un attaccante esterno da mettere sulla destra.


Per il gioco posizionale di Mister Pioli, Asensio sarebbe oro colato. Un calciatore che non deve rispettare sempre e solo la posizione fissa e stabilita ma che può comunque svariare ovunque alla ricerca degli spazi. E metterlo nelle condizioni di poter correre verso la porta avversaria con il pallone tra i piedi è un qualcosa di assolutamente positivo. Ancor più se parliamo di chi potrebbe giocare in attacco. Anche qui: come si fa a non trarre vantaggio da lui?


I punti a sfavore sono legati anche qui al fattore competizione europea ed economica. Mentre scrivo questo articolo mancano 2 partite di campionato e il Milan sta cercando di prendersi la qualificazione per la Champions League. Qualora non riuscisse a farcela, ci sarebbe il fattore motivazionale per l'attaccante? Ma ci sarebbero anche le disponibilità economiche per supportare il suo ingaggio? Visto che prima ho parlato di Juventus, anche qui bisognerà capire cosa succederà su eventuali ricorsi per la penalizzazione ai bianconeri. Tutto questo potrebbe togliere il quarto posto?

ROMA


Metto le mani avanti e specifico subito che qui ci devono essere tanti aspetti da concatenare. La prima riguarda Mister Mourinho. Innanzitutto, rimarrà alla Roma? In passato ci sono state tante voci su un suo interesse verso Asensio. Sia nel 2017 quando l'allenatore portoghese era l'allenatore del Manchester United e sia lo scorso anno quando si parlava di cessione di Zaniolo. Ripeto: voci. E in quanto tali vanno prese con le pinze.


Anche qui non si può ignorare il fattore competizione europea e il fattore economica. A ciò aggiungo anche un altro fattore: Dybala. Avere entrambi in rosa sarebbe difficile per una squadra come la Roma. In caso di partenza dell'argentino, però, ci si potrebbe ragionare fortemente.


Mister Mourinho potrebbe mettere Asensio nel suo ormai consolidato "2-1", con i due trequartisti alle spalle dell'attaccante centrale. L'allenatore potrebbe metterlo costantemente nelle condizioni di cercare tanti 1 contro 1, di avere campo libero davanti a sé ma anche di essere un regista offensivo fantastico per dare fantasia alla manovra d'attacco.

PARIS SAINT-GERMAIN


Figurina? Forse no.


Mi ricollego alle tante voci di attualità: Messi non vuole restare a Parigi, Luis Enrique potrebbe essere il prossimo allenatore.

Asensio potrebbe prendere il posto di Messi (numericamente, ovviamente) e tornerebbe da un allenatore che lo apprezza tantissimo (come dimostrato in Nazionale).


Rischiare di fare come nel Real Madrid in cui non riusciva ad essere un titolarissimo? Lì, ovviamente, dipenderà dalle idee dell'allenatore e dalla formazione della rosa. Ci sarà un ottimo senso logico nel comprare e cedere?


Ci potrebbe anche essere un calciatore importante che potrebbe parlarne: Sergio Ramos.

NEWCASTLE UNITED


Fresco di 4° posto e di qualificazione in Champions League, il Newcastle ha formato una grandissima squadra usando non solo i tanti soldi a disposizione ma anche tante idee (buonissime) e tanta competenza.


Miguel Almiron è l'attaccante esterno di destra titolare della squadra. Il secondo capocannoniere della rosa in Premier League con 11 gol in 33 partite (con l'ultima giornata ancora da disputare). Dietro di lui Jacob Murphy. L'ho scritto e riscritto: Asensio può giocare in tantissimi modelli di gioco. E nel gioco del Newcastle saprebbe integrarsi. Da vedere se riuscirebbe ad integrarsi velocemente nei ritmi della Premier League, ancor più da capire se per farlo il suo fisico si ritrova al 100%.


In ogni caso una mossa del genere, a mio parere, sarebbe ottima.

BAYERN MONACO


Non che la squadra tedesca abbia bisogno di attaccanti. Ancor più di quelli che possono giocare a destra come Coman, Gnabry e Sané. Su quest'ultimo, però, c'è da chiarire qualcosa: il suo contratto. In scadenza 2025, quindi tra due anni, il Bayern Monaco avrebbe comunque la preoccupazione di evitare di svenderlo l'anno prossimo. Ma il calciatore accetterebbe un eventuale rinnovo? E la società cercherà il rinnovo?


Anche qui per il calciatore si aprirebbe una grande problematica riscontrata al Real Madrid: titolare, subentrante o costanti dualismi?

BONUS


Sarebbe bello vederlo nell'Arsenal di Mister Arteta. Ma penso che Saka sia abbastanza intoccabile.


Sarebbe bello vederlo anche nel Barcellona di Mister Xavi e nel suo modello di gioco. Ma Asensio farebbe un "tradimento" del genere?


Ti ringrazio per aver letto l'intero articolo. Vorrei chiederti se potessi iscriverti al canale YouTube in cui posterò tante analisi. Te ne sarei grato.



Comments


bottom of page