copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Il Mercato che farei: Torino - Completo


Ho deciso di creare il Torino 2020-2021.


Il 28 maggio 2021 è arrivata l'ufficialità sul nuovo allenatore del Torino: Ivan Juric.

Devo fare una doverosa premessa: nella scorsa stagione ho criticato tantissimo il fatto che il Torino abbia preso Giampaolo con una rosa non adatta a lui. E ora, con Juric, dico esattamente l'opposto.

Penso che la mossa di prendere Juric sia opportuna e che l'allenatore sia, nel mercato, uno tra i migliori prendibili. A ciò, però, devo aggiungere una semplice questione: Juric ha comunque bisogno di un po' di tempo. A differenza di Giampaolo, Juric potrà contare su un ritiro estivo decisamente migliore a causa del covid che, nella scorsa stagione e in questa ancora non conclusa definitivamente, ha stravolto tutto.


Juric ha bisogno di tempo? Io voglio riproporre quanto successo con l'Hellas Verona nella stagione 2019-2020. Nelle prime 7 partite stagionali, Juric ha perso la prima partita di Coppa Italia (contro la Cremonese) e ha vinto una sola partita: contro il Lecce.

La stessa cosa potrebbe accadere anche con il Torino anche se quell'Hellas Verona aveva calciatori meno esperti per la categoria (alcuni calciatori poi esplosi come Kumbulla, Rrahmani, Silvestri, Zaccagni, Faraoni per fare qualche nome).


Ecco, se si accettasse il fatto che il Torino di Juric possa avere difficoltà all'inizio sarebbe ottimo.


Andiamo, quindi, a vedere cosa ci può riservare il mercato.

CONTRATTI

In scadenza di contratto 2021 ci sono Milinkovic-Savic, Ujkani, Ansaldi, N'Koulou e Ferigra.

Sarebbe estremamente scontato dire "rinnovare N'Koulou" ma penso sia un po' difficile. Di conseguenza farò una rosa senza di lui.

Ad Ansaldi proporrei un contratto di un anno con opzione per il secondo. Non sarà il titolare del Torino ma come riserva ci può assolutamente stare. Milinkovic-Savic e Ujkani possono rimanere ma, ovviamente, come riserve, quindi può andar bene il rinnovo.


In scadenza di contratto 2022 ci sono Sirigu, Rincon, Baselli e Belotti. Anche qui sarebbe abbastanza scontato dire "rinnovare Belotti" ma anche qui capisco bene che l'attaccante possa avere dei tentennamenti. Ovviamente partirei con il rinnovo ma in questo articolo cercherò anche un attaccante sul mercato.

Su Sirigu il discorso è particolare. Ovviamente trovare portieri più forti è comunque tosta ma anche qui farò la stessa cosa per Belotti, rinnovo ma cerco comunque l'alternativa.

Per Baselli, invece, valuterei davvero cosa ne pensa Juric e cercherei il rinnovo. Stessa cosa per Rincon che, però, non deve avere un contratto lungo vista la sua età (34 anni da fare a gennaio 2022), quindi va bene anche un'opzione come quella proposta per Ansaldi. A differenza di Ansaldi, però, non c'è fretta per il rinnovo e se ne potrà discutere più in là. Lui deve accettare il fatto che potrebbe non essere il titolarissimo. Anche se penso che Juric possa tenerlo molto in considerazione.

In scadenza 2023 priorità assoluta per Singo e Bremer. Non bisogna arrivare all'anno prossimo con la paura di non poter ricavare il massimo da eventuali cessioni.


Rinnovi: Ansaldi, Milinkovic-Savic, Ujkani, Baselli, (Belotti), (Sirigu), (Rincon) Scadenza: Ferigra, N'Koulou

Cessioni: (Sirigu), (Belotti) Acquisti:

CESSIONI

Prima ho detto che a livello tattico Juric possa stare bene in questo Torino. A ciò vorrei aggiungere anche il fatto che dubito che Cairo voglia rivoluzionare completamente tutto. Sarebbe stata una mossa più sensata per Giampaolo nella scorsa stagione, non in questa con Juric. Quindi in questo mercato vedrete poche cessioni e pochi acquisti. Questi acquisti, però, devono essere miratissimi.


Partiamo dalle cessioni. Dopo aver parlato delle scadenze di Ferigra e N'Koulou e del fatto che non possiamo essere sicuri del rinnovo di Sirigu e Belotti, ho deciso di vendere due o tre calciatori. Il primo non riguarda una vera e propria cessione ma un non riscatto: Nicola Murru. Il Torino lo aveva preso nel 2020 in prestito con diritto di riscatto fissato a 6 milioni. Dopo aver deciso di rinnovare ad Ansaldi ho deciso di puntare su un titolare e questa scelta non può ricadere su Murru. Quindi nessun riscatto per lui anche se 6 milioni è una buona cifra ma purtroppo quest'anno Murru non è riuscito ad esprimersi.

Il secondo riguarda Linetty. A differenza di Murru, con il centrocampista polacco il Torino ha proprio deciso di investirci comprandolo immediatamente a 7,5 milioni + 1,5 di bonus. Tuttavia penso che nel modello di gioco di Juric non sia indispensabile e trovare un acquirente sarebbe la soluzione migliore.

Il terzo è un qualcosa che si può fare e non fare. Tutto dipende dal mercato degli attaccanti. Il suo nome è Simone Zaza. Penso che con Juric ci possa essere un attaccante diverso da lui e quindi virerò su altri nomi.


Rinnovi: Ansaldi, Milinkovic-Savic, Ujkani, Baselli, (Belotti), (Sirigu), (Rincon) Scadenza: Ferigra, N'Koulou, Murru

Cessioni: (Sirigu), (Belotti), (Zaza), Linetty Acquisti:

CALCIATORI DATI IN PRESTITO

Il Torino ha altri calciatori con cui fare un po' di soldi: - Ola Aina, in prestito con diritto di riscatto al Fulham

- Meité, in prestito con diritto di riscatto al Milan

- Boyé, in prestito con diritto di riscatto all'Elche - Iago Falque, in prestito secco al Benevento

- Djidji, in prestito secco al Crotone

- Millico, in prestito secco al Frosinone

- Segre, in prestito con obbligo di riscatto a certe condizioni alla Spal

- Edera, in prestito secco alla Reggina


Tra questi terrei assolutamente Ola Aina (che non dovrebbe essere riscattato dal Fulham retrocesso), rinnoverei Millico (scadenza 2022) per darlo in prestito a qualche squadra e valuterei Djidji, anche se non ci sono problemi per il suo saluto.


Il problema maggiore riguarda Iago Falque che è in scadenza 2022 e quindi bisogna trovare una squadra che lo compri subito.

Per gli altri cercherei la cessione.


CALCIATORI IN PRESTITO

Come scritto prima, eviterei il riscatto di Murru.

Gli altri calciatori sono Bonazzoli, Gojak e Mandragora.


Sul primo niente da fare: nessun riscatto e calciatore che ha anche già salutato. Sul secondo c'è l'obbligo di riscatto alla 10° presenze e Gojak ne ha fatto 15 in Serie A.

Sul terzo c'è il riscatto che può essere attuato entro il 30 giugno 2021 a 16 milioni ed entro il 30 giugno 2022 a 14 milioni. Io lo riscatterei subito ma capisco bene che si può tranquillamente aspettare.


Rinnovi: Ansaldi, Milinkovic-Savic, Ujkani, Baselli, (Belotti), (Sirigu), (Rincon) Scadenza: Ferigra, N'Koulou, Murru, Bonazzoli

Cessioni: (Sirigu), (Belotti), (Zaza), (Djidji), Linetty, Iago Falque, Meité, Boyé, Segre, Edera Acquisti: Gojak, Mandragora

ACQUISTI

Dopo aver "comprato" Ola Aina, dobbiamo sistemare solo qualche porzione di campo. Riepilogo, quindi, la rosa che abbiamo fino ad ora:

Portieri: (Sirigu), Milinkovic-Savic, Ujkani

Difensori: Bremer, Izzo, Lyanko, Buongiorno, Ricardo Rodriguez, X

Difensori esterni destri: Singo, Vojvoda

Difensori esterni sinistri: Ola Aina, Ansaldi

Centrocampisti centrali: Mandragora, Rincon, Lukic, X

Trequartisti: Baselli, Verdi, Gojak, X

Attaccanti: (Belotti), (Zaza), Sanabria


Quindi dobbiamo trovare un difensore, un centrocampista e un trequartista a tutti i costi e dobbiamo valutare i sostituti di Sirigu, Belotti e Zaza.


Per la difesa valuterei fortemente Dawidowicz, in scadenza di contratto 2022 con l'Hellas Verona con il difensore che potrebbe valutare di seguire il suo ex allenatore.

A centrocampo mi piacerebbe vedere Alfred Duncan. Il centrocampista della Fiorentina era stato dato al Cagliari in prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni. Cercherei la stessa formula con uno sconticino.


Sulla trequarti mi piace tantissimo il nome di Riccardo Saponara. Quel "trequartista che sa fare anche l'esterno" come fatto vedere da Juric con Zaccagni, potrebbe dare tanto.

Vedere Saponara e Verdi dietro la punta sarebbe bello. Lo Spezia può riscattarlo per 2 milioni ma la trattativa è ancora un po' in standy-by.


Ed ora arriva la parte più difficile: sostituire (eventualmente) Sirigu e Belotti. E ripeto: io me li terrei stretti.

In porta ho deciso di avere due opzioni, una diversa dall'altra. A livello tecnico e tattico penso che Luigi Sepe sia un'opzione validissima. Soprattutto in fase offensiva o in transizione positiva con i suoi piedi pronto a far ripartire l'azione il più velocemente possibile.

L'altra opzione sarebbe quella di prendere un portiere più giovane come Ionut Radu dall'Inter. Tra le due opzioni valuterei Sepe.


E in attacco? Vorrei dare due opzioni che possono essere molto valide sotto l'aspetto tattico ma che devono essere riprese sotto l'aspetto mentale da Juric. 1) La prima riguarda un calciatore che potrebbe essere, probabilmente, ceduto: Giovanni Simeone. Partire dal basso per sfruttare la profondità da attaccare con praterie davanti era una prerogativa di Lasagna nell'Hellas Verona. Immaginate Simeone per questo lavoro.


2) La seconda opzione risponde a nome di Patrick Cutrone che avrebbe più o meno gli stessi compiti di Simeone. Ripeto: questi nomi sono validissimi sotto l'aspetto tattico, quindi del modello di gioco di Ivan Juric. Il problema maggiore è che questi due calciatori andrebbero in totale concorrenza con Sanabria. Proprio Cutrone e Simeone hanno dimostrato, negli anni, che hanno bisogno di essere estremamente importanti e che hanno bisogno di un gran minutaggio per poter rendere al meglio. Juric riuscirebbe a caricarli al meglio?

Rinnovi: Ansaldi, Milinkovic-Savic, Ujkani, Baselli, (Belotti), (Sirigu), (Rincon) Scadenza: Ferigra, N'Koulou, Murru, Bonazzoli

Cessioni: (Sirigu), (Belotti), (Zaza), (Djidji), Linetty, Iago Falque, Meité, Boyé, Segre, Edera Acquisti: (Sepe/Radu), (Simeone/Cutrone), Gojak, Mandragora, Saponara, Dawidowicz, Duncan


Portieri: Sirigu/Sepe/Radu, Milinkovic-Savic, Ujkani

Difensori: Bremer, Izzo, Lyanko, Buongiorno, Ricardo Rodriguez, Dawidowicz

Difensori esterni destri: Singo, Vojvoda

Difensori esterni sinistri: Ola Aina, Ansaldi

Centrocampisti centrali: Mandragora, Rincon, Lukic, Duncan

Trequartisti: Baselli, Verdi, Gojak, Saponara

Attaccanti: Belotti/Simeone/Cutrone, (Zaza), Sanabria


FORMAZIONE:

Sirigu/Sepe/Radu

Izzo - Lyanko - Bremer

Singo - Rincon - Mandragora - Ola Aina

Verdi - Saponara

Sanabria/Belotti