copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Scheda Osservatore - Bryan Reynolds


Si sta parlando tanto di Bryan Reynolds ed ecco la sua scheda di valutazione dal punto di vista di un osservatore. La scheda verrà spiegata e poi ci sarà un breve commento sul calciatore.

Bryn Reynolds è un difensore esterno. Gioca nella linea del campo orizzontale in difesa e, per quanto riguarda la linea verticale gioca prevalentemente sulla fascia destra. La sua attitudine prevalente è quella, senza dubbio, di attaccare. La sua morfologia è "longitipo". Perché non lo sapesse, il "longitipo" è quell'essere umano che ha gli arti più lunghi del tronco.

Per il profilo coordinativo, invece, c'è da considerare questo: 1) Combinazione motoria: il calciatore riesce ad eseguire i giusti movimenti del corpo e delle parti del corpo assieme al pallone.

2) Differenziazione dinamica: il calciatore sa dosare la forza e l'intensità del gesto tecnico come, ad esempio, i cross.

3) Ritmizzazione motoria: saper compiere un movimento con la sua massima frequenza possibile.

4) Reattività: la capacità di un calciatore nel saper rispondere ad un fattore esterno.

5) Destrezza: dribbling, primo controllo, protezione della palla.


Nel profilo condizionale ho inserito "velocità" e "forza esplosiva", questioni di cui Reynolds abbonda.

Nel profilo fisico, invece, ci occupiamo di statura, struttura, peso e somatotipo. Per la statura non dobbiamo capire a occhio nudo i suoi centimetri di altezza ma capire se ha una statura alta, media o bassa. Nel caso dell'americano, mettiamo alta. La struttura è media. Nonostante l'altezza non è un "armadio".

Stessa cosa per il peso.

Il suo somatotipo è: ectomorfo essendo comunque un atleta con un fisico asciutto.

I fondamentali tecnici sono sicuramente quello della rimessa laterale (da buon difensore esterno), il dribbling (soprattutto quando parte da dietro) e il cross.


I fondamentali tattici (quindi individuali) sono sicuramente la sovrapposizione in fase offensiva.


Qui ho spiegato la scheda ma continuo comunque a parlare del calciatore.

Un difetto grandissimo in difesa e in fase difensiva riguarda il fatto che Reynolds si fa attirare dal pallone. Sia quando il pallone è in movimento da un calciatore all'altro e sia quando il pallone lo ha un calciatore. A volte riesce a sopperire a determinate lacune difensive con il fisico e l'atletismo. C'è chi dice che Reynolds sia un calciatore prettamente offensivo. Gli piace attaccare, è vero, ma non è uno di quei calciatori che sale sempre. Reynolds tiene d'occhio l'assetto della squadra e, quando serve il suo aiuto, si fa trovare pronto. Un'altra questione particolare riguarda il fatto che lui voglia sempre velocizzare il gioco. Sia quando ha la palla tra i piedi per dribblare, sia quando cerca un compagno a cui passare la palla e sia quando vuole farsi passare la palla. É molto bravo, inoltre, negli 1-2.