copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Stavamo rispettando i protocolli...

Da domenica mi ritrovo a casa senza poter effettuare degli allenamenti con la mia squadra. Sia chiaro, non voglio nel modo più assoluto giudicare le scelte del Governo. É difficile affrontare una pandemia, ancor più quando alcuni cittadini si comportano fregandosene delle regole.


Tuttavia, voglio parlare del mio problema e di tante altre persone: dai giocatori ai presidenti di una società. Da domenica siamo fermi, a casa, senza poter allenare e senza poterci allenare.


In qualità di allenatore, parlerò solo ed esclusivamente della mia situazione.


Dalle ultime ordinanze che sono uscite per il calcio dilettantistico, siamo stati obbligati ad allenare seguendo determinate regole. Avrei potuto fare solo "allenamenti individuali". Due parole che hanno creato un po' di confusione perché non si capiva bene la questione: un allenatore deve avere un/a solo calciatore/calciatrice a seduta? Da lì in avanti si è fatta viva l'ipotesi "un gruppetto di calciatori/calciatrici". Una volta chiarito il tutto, però, la verità è stata celata: non si possono fare esercitazioni di contatto. Quindi, per fare un esempio, nessun tipo di partitelle. Bene (per modo di dire), possiamo allenarci. Niente esercitazioni di contatto, quindi niente partitelle, niente esercizi di 1vs1, niente contrasti, e niente di tutto ciò. É la volta buona che posso approfondire per bene il discorso della coordinazione e della tecnica. E da lì in poi i miei allenamenti sono stati tutti così: zero tattica, tantissima tecnica e coordinazione. Io e le mie calciatrici ci siamo regolate di conseguenza e siamo riusciti anche a rispettare la regola del metro di distanza che, nel calcio, risulta davvero incredibile. Ma noi volevamo allenarci, migliorare e continuare a divertirci. Non c'era la partitella finale? Non importa, siamo riusciti comunque a trovare il modo per migliorare e divertirci. Questa domenica, però, con un altro DPCM non ancora chiaro, ci siamo posti ancora tanti dubbi. Possiamo continuare ad allenarci anche se non faremo le partite di campionato?


La risposta è arrivata ieri ed è chiara e netta: no. Fino al 24 novembre dovremmo stare lontani dai campi, senza allenarci, senza stare in gruppo. Avevamo iniziato da poco e siamo stati bloccati di nuovo.