copertina nuovissima facebook.jpg
  • Mondo Calcistico

Kulusevski sta diventando un calciatore completo


Nella scorsa stagione (2019-2020) Kulusevski fu utilizzato da Roberto D'Aversa prevalentemente come ala destra dell'1-4-3-3. Lo svedese riusciva a dare equilibrio alla squadra. Sì, perché D'Aversa preferiva lasciare Gervinho un po' più alto quando il Parma difendeva, il tutto per eventuali ripartenze.

Kulusevski, però, fu provato anche come "falso 9" ottenendo dei discreti risultati. E ora vorrei fare chiarezza sulla posizione in campo di Kulusevski. Partiamo dalla fase difensiva: non è vero che Kulusevski fa l'esterno a tutta fascia. Ad ora, la Juventus si sta difendendo con l'1-4-4-2 e Kulusevski fa proprio l'esterno alto.

Alle sue spalle c'è il difensore esterno (Cuadrado), quindi Kulusevski non si comporta come un "quinto".


Quando c'è da attaccare, invece, Pirlo ha deciso che la Juventus deve comportarsi in questo modo: un calciatore per fascia deve garantire l'ampiezza alla squadra. Questo dipende anche da Danilo e da dove è sistemato. Se Danilo gioca sulla destra (diventando un difensore laterale della difesa a 3) l'ampiezza verrà garantita da chi si trova davanti a lui e dall'altro difensore esterno. In questo caso Danilo si trova a sinistra quindi Cuadrado (il difensore esterno a destra) garantisce ampiezza a destra mentre chi si trova a sinistra (nella partita con la Lazio Frabotta) fa la stessa cosa.


Di conseguenza Kulusevski deve lasciare la fascia libera per Cuadrado.

In questo caso vediamo Kulusevski che si accentra, quasi come se fosse un trequartista, lasciando la fascia a Cuadrado che garantisce l'ampiezza. In caso di ripartenze, Kulusevski che parte palla al piede, con l'attacco della Juventus (Ronaldo, Morata e/o Dybala) per gli avversari ci possono essere parecchi problemi.


Tuttavia non è l'unica situazione in cui Kulusevski si accentra:

Anche quando la palla è decisamente più alta, Kulusevski si accentra come un trequartista. Eppure in fase difensiva deve recuperare la posizione sulla fascia. A dimostrazione della sua propensione difensiva e del suo sacrificio.


Kulusevski è in grado anche di attaccare la profondità:

Insomma, Kulusevski sta crescendo sempre di più a livello tattico, riuscendo a trovare la giusta collocazione in campo richiesta da Andrea Pirlo.